Archivio

Archivio dell'autore

Ho amato

19 agosto 2017 Lascia un commento

Ho amato, profondamente e senza alcun ricambio:
è l’unico modo per diventare uomini.
Comprendere ad un certo punto della propria esistenza che ognuno è solo
e che la fragranza di una donna è solo un meraviglioso dono fugace
e non prevede appartenenze di sorta.
Una ragazza è solo sua, mai apparterrà a nessuno:
il legame sessuale è solo una parentesi che ha un senso in una dimensione di libertà.

Categorie:La metà che manca

Tragitti

18 agosto 2017 Lascia un commento

In Sicilia ho capito alcune cose importanti
e altre le ho definitivamente eliminate dal mio bagaglio esistenziale.
Le idee e le sensazioni cresciute con me negli anni dell’adolescenza
in sella ai pedali di una bicicletta tra i filari di pioppi della bassa padana
sono diventate forti e chiare dopo aver riattraversato lo stretto.

Categorie:La metà che manca

In eterno

11 agosto 2017 Lascia un commento

Io amo per l’eternità tutto quello che non posso avere e resta lì
sospeso in un divenire senza tempo.
Soltanto l’amicizia mi dà il senso vero del duraturo, l’amore è un’altra cosa; alla fine ciò che sopravvive è l’egoismo di cui ci nutriamo ogni giorno
e che sopravvive scandalosamente sia all’uno che all’altro.

Le pubblicazioni riprenderanno il 18 agosto-

Categorie:assoluti assolati

Il ragazzo

10 agosto 2017 Lascia un commento

Più tardi mi innamorerò di un’altra donna
fingendo di non riconoscerla
poiché è sempre la stessa: le dirò
” Sono qui, dai un senso alle cose che vedo, fa uscire la musica dai miei simulacri incantati ad immaginarti.
Amami per nulla, per tutto, adesso così senza rendezvous,
amami perché hai capito… o fingi, con un sorriso, che io sia ancora
il ragazzo dai capelli rossi e gli occhi chiari che avresti potuto amare”

Categorie:La metà che manca

Confini da stabilire

9 agosto 2017 Lascia un commento

Da molto tempo soffro di confusione e indecisione sul confine
da dare ai miei territori,
apparentemente è un segno di senilità e di morte:
pur senza essere così drastico preferisco chiamarlo un segno di riflessione
e un richiamo alla pace dell’animo.
Ma di questo mondo e di questa rete, di queste dinamiche e dei secondi fini
che esse sottendono
sono francamente stufo:
se ridurre i territori significa guardare e parlare di ciò che si conosce bene allora io ho ridotto i territori.

Categorie:Assoluti relativi

La mia responsabilità

7 agosto 2017 Lascia un commento

Di tutte le cose che leggete sono io e soltanto io l’artefice,
io solo il responsabile morale e materiale…
ma il vento di scirocco ha bruciato i resti di vecchie consuetudini
e ne ha spento l’esigenza. Così è e sempre sarà.

Categorie:carta e penna

Una storia d’amore

6 agosto 2017 Lascia un commento

La nostra è una storia d’amore signori,
ma a volte ci sono tutte le stelle del mondo che ci remano contro.
Dovrebbe essere come in certi film, in cui lui guarda lei
in silenzio,
lei abbassa lo sguardo per un attimo
e, il fotogramma dopo,
si ritrovano in un’isola sperduta che passeggiano su un pontile andando incontro al tramonto.
Come nei film. Il resto sono sciocchezze.
Ho letto tempo fa che l’amore è matematica: sbagli l’equazione
e il risultato non torna più.

Categorie:Senza categoria