Pianeti

Questo è il tempo giusto, non credo ne verranno altri. Spiegare a voi che leggete e di tanto in tanto passate di qua ma soprattutto ricordare a me stesso il tessuto da cui è composta la mia avventura sui blog.

Tra i moltissimi post che sono pubblicati qui dentro c’è n’è uno che rispolvera luoghi ormai dimenticati. Altri tempi, altre stagioni: era possibile comunicare tra le due più importanti piattaforme del web! Oggi sono “mercati ” chiusi…proprio un gran bel progresso!

Il web è strapieno di blog abbandonati da anni ma ancora visibili e da moltissimi altri cancellati: sulla piattaforma blogger esiste la possibilità di riutilizzare uno spazio abbandonato e farlo proprio, un po’ come nella legge del mare secondo la quale un relitto è di proprietà di chi lo abborda e lo occupa. E’ una cosa di una tristezza enorme, quando ne ebbi coscienza provai a farlo (non volevo crederci) ed effettivamente era possibile. Scrissi un paio di post sul blog abbandonato di una blogger dicendo chiaramente che si trattava di un esperimento e che l’identità del padrone di casa non era più quella. Apriti cielo! Da una certa S di quotidiano imperfetto mi arrivò un torrente impetuoso di insulti e minacce: un diluvio di lezioni sulla moralità dello stare in rete. Inutile rispondere che non aveva letto bene, che avevo chiaramente scritto che trattavasi di un esperimento volto a provare se veramente fosse possibile una cosa simile, inutile dire che la cosa, una volta provata, finiva lì. Inutile.

Per fortuna mi pare che l’uso improprio di un blog sia molto raro ma trovare uno spazio abbandonato da secoli mi riempie di tristezza, il senso della mia frase ” il virtuale non ci sopravviverà il cartaceo forse sì” nasce da questa esperienza: in qualsiasi momento il gestore di una piattaforma può chiuderci! E se non avviene ciò siamo noi stessi a mummificare un blog abbandonandolo al suo destino: pianeti solitari che seguono traiettorie libere nell’universo informatico.Inutilità? Destino? Fisiologia dell’esistenza? Testimonianza di una vita? Oppure solo il silenzio insondabile che tutti ci avvolgerà prima o poi?
Giro per il web da dieci anni e ho incrociato centinaia di blogger, centinaia di voci e di teste: non tutte di grande spessore ma il mio giudizio è ovviamente personale. Ciò che conta è che leggermi deve essere lo spunto per leggere gli ALTRI, poichè tra i link che trovate su alcuni blog c’è la via per raggiungere luoghi notevoli e profondi, Belli e, oso dire, degni di una vera lettura. E’ questo il senso vero di aver scritto su un blog: liberarsi e comunicare, essere il tramite di un contatto intellettualmente e culturalmente più profondo.

Questo Blog non è poi diverso: finito e pubblicato varie volte, riveduto e corretto, praticamente non più commentabile per una serie di motivi che ho spiegato varie volte, essa è un’astronave che porta con sè nel tempo le tracce della mia vita mentale, affettiva e culturale. Da essa negli anni sono nate varie propaggini, esperimenti anch’essi del modo di scrittura in rete, prove di approccio al mondo esterno degli altri blogger.
In alcuni casi certi cloni sono nati per l’impossibilità di comunicare tra una piattaforma e l’altra, in altre circostanze invece ho usato blog diversi per puro istinto ludico, per provare strade grafiche e strutturali diverse.

Poi nel 2010 è arrivata l’apocalisse.

Cambiare blog, ripropormi in altra veste fu solo lo sciocco tentativo di sfuggire a certi circoli chiusi e a certi blogger che usano la rete per un solo scopo, distruggere il lavoro di altri! Il tentativo, naturalmente non aveva alcuna possibilità di riuscita, troppo riconoscibile la mia scrittura, troppi anni e troppi contatti…la curiosità e la voglia di confronto l’ho pagata cara, il web sa esattamente chi è EnzoRasi anche se usa un nick diverso, così i vecchi demoni mi ritrovano facilmente.

La moderazione dei commenti o addirittura la loro completa eliminazione nasce da questo.

Annunci
  1. Non c'è ancora nessun commento.
  1. No trackbacks yet.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: